Ogni giorno

La tentata strage di sabato a Macerata ha avuto un unico, piccolo risvolto positivo: ha svelato alcune cose che prima erano più nascoste, celate.

Forza Nuova, candidata alle elezioni di marzo, ha detto di voler pagare le spese legali del terrorista di Macerata. Un partito che potrebbe mandare parlamentari e senatori in aula che si dichiara “al fianco” di un potenziale pluriomicida. Non poteva essere altrimenti, dato che il terrorista in questione ha applicato alla lettera il manuale del fascistello che quello stesso partito promuove.

Il punto è questo: la sparatoria di sabato è stata un gesto esplicitamente fascista, sia nei modi che nelle intenzioni e nello spirito. A partire dallo sparare a persone indifese fino al saluto romano dal monumento. Forza Nuova in un impeto di onestà intellettuale ha, di fatto, rivendicato la matrice ideologica del fatto, chiudendo il cerchio e permettendoci di svelare tutto, di unire i puntini.
Ci stanno dicendo che non c’è distanza tra le azioni promosse da FN e un terrorista che gira per il centro di una cittadina italiana e spara a chi gli pare. Ci stanno dicendo anche che, a quanto pare, di sentono così protetti e così forti da poter dichiarare il proprio sostegno ad alta voce.

Sta a noi ricordare che non esiste un fascismo al di fuori di questi metodi, di queste azioni, di queste idee. Se qualche anno fa con Fini e compagnia avevamo l’importante responsabilità di scovare il fascismo strisciante e svelarlo, ora se non altro non dobbiamo fare grandi sforzi per additare il mostro. Rimane l’altro gigantesco sforzo da fare: non dargli spazio, non soffiare sulle braci ma spegnerle giorno dopo giorno. Ogni giorno. Anche oggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

WP Facebook Auto Publish Powered By : XYZScripts.com