2019-03-14T16:55:37.000Z

“Un articolo uscito all’inizio di marzo sul New York Times calcola che in tutta San Francisco ci saranno, di colpo, migliaia di nuovi milionari. Questi nuovi ricchi “vorranno comprare auto, aprire ristoranti, organizzare feste sempre più grandi e prendere casa”. A un incontro di agenti immobiliari, Denis Kahramaner, specializzato in analisi di dati statistici, si è rivolto contento alla piccola folla venuta ad ascoltarlo: “Venderemo casette con giardino a tre milioni di dollari? No, le venderemo a 5 milioni! E in contanti!”. Uno dei primi effetti è che tutti quelli che avevano messo in vendita la loro casa l’hanno ritirata dal mercato, aspettando l’ondata di miliardi che sta per rovesciarsi sulla città.

E destabilizzando un mercato già fuori controllo (oggi a San Francisco l’affitto medio di un bilocale è di 3.690 dollari al mese). Quando migliaia di persone diventano ricchissime in una città come San Francisco, che ha 800mila abitanti e una superficie poco più piccola di Bologna, tutto cambia, non solo i prezzi della case. Costa di più fare la spesa, comprare i vestiti, mandare i figli a scuola. E chi non si è arricchito diventa improvvisamente più povero.”

Link: Finanza

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.