We’ve been hacked

Ok, dimenticate Trump e i Minibot, la notizia del giorno è questa.

I Radiohead sono stati hackerati (sarà vero? Ma hackerati fisicamente o online? Boh) e qualcuno ha rubato l’intero archivio in minidisc di Thom Yorke del periodo di OK Computer, chiedendo 150.000 dollari di riscatto.

Anziché denunciare la cosa o lamentarsi o pagare, i RH si sono detti “beh, se questa musica è là fuori e può essere copiata allora è inutile fermarla, per cui mettiamola a disposizione”.

La morale? Per 18 sterline si possono comprare i contenuti dei 18 minidisc (sono 18 ore di roba, quasi 2 Gb in mp3!) delle sessions di OK Computer.

Ne vale la pena? Diciamo che è come se venissero messi a 10€ dieci libri da mille pagine di prove della Divina Commedia: è lecito aspettarsi che non ci sia dentro nulla di valido tanto quanto il prodotto finale, però è una possibilità incredibile e inattesa per sbirciare all’interno della vita creativa di un gigante. In questo caso, di una band gigantesca nel proprio periodo di quasi-massima creatività.

Trovate tutto su bandcamp. Ah, e i 18£ vanno a Extinction Rebellion. E il download sarà possibile solo per 18 giorni.

Che sia vero o meno,è una trovata mediatica eccezionale. Link: Radiohead

https://radiohead.bandcamp.com/?fbclid=IwAR2x-EY5TcVru6ne6yREYe7tbJUPPxbYpss528PIR-HYYP3uPVNtI79r2zA

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.