2019-08-30T08:39:57.000Z

Francesco Costa ha scritto una cosa riguardo al fatto che ormai nella politica italiana non esista più la categoria dell’ “impossibile”. Un post che mi ha fatto alzare un sopracciglio e pensare “vabbè, capirai che novità”.

Ora ci pensa Sofri (quello giovane) a inserirci sopra una riflessione più matura, che corrisponde più o meno a quello che pensavo ieri sotto la doccia (giuro!!!!) ma scritto bene. Secondo me è una cosa importante, a livello di comunicazione.

“Insomma, quello che dico non è “i politici mentono” o simili qualunquismi, fondati o no: quello che dico è che quello che è successo negli ultimi anni sta abituando noi elettori a non poter usare più quello che i politici dicono come metro di valutazione di quello che faranno e di quello che sarà (il capovolgimento di approccio renziano sul M5S – che lui ha spiegato, certo – è stato unanimemente adottato immediatamente da tutti i suoi che fino a un attimo prima lo escludevano con toni ringhiosissimi: buffo, no?, come autonomia di elaborazione). Cosa che, capirete, fa venire a mancare un elemento abbastanza importante per farsi un’idea di quello che possa succedere, che un tempo era una priorità del rapporto della politica con i cittadini. Darci un’idea di cosa possa succedere.

L’ho accennato prima, ma c’è anche un’altra cosa: come tutte le degradazioni di comportamento, e gli sdoganamenti di pessimi approcci ai rapporti con gli altri, che in questi decenni i politici hanno esibito davanti a noialtri tutti, anche questo avrà l’effetto di un modello che ci faccia pensare “e allora perché io dovrei fare diversamente? liberi tutti, si può fare”. Ripeto, non di “cambiare idea”, che capita meritevolmente tante volte, ma di smentire una prospettiva già data come impossibile e definitiva: cambiare idea su una cosa che abbiamo detto “non succederà mai”, rivedere giudizi dati come drastici e pregiudiziali. Non saremo più una garanzia su noi stessi.”

Link: Neanche se mi pagano – Wittgenstein

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.