2019-10-04T12:53:25.000Z

Insomma, quei comunisti di Avvenire hanno dimostrato quello che tutti sanno da anni (e Avvenire ripete costantemente), cioè che la Guardia Costiera libica non esiste. Si tratta di formazioni private di scafisti al soldo di boss locali, trafficanti di uomini che hanno un ruolo istituzionalizzato (da noi) e vengono trattati come interlocutori ufficiali solo perché così possiamo tenerci la coscienza pulita.

Salta fuori anche che nel 2017 uno di questi boss è stato incontrato dai funzionari del governo italiano – che all’epoca era Gentiloni + Minniti – per agevolare il controllo dei flussi migratori dalla Libia. Da allora come sapppiamo i numeri delle partenze sono diminuiti, in cambio di cosa?

Riassuntone del post: https://ift.tt/2pN4aC3
Inchiesta di Avvenire: https://ift.tt/2LMwPzJ

All’epoca ricordo che quando dicevamo che Minniti è un delinquente e che il governo Renzi-Gentiloni si stava macchiando di crimini ignobili senza ottenerne alcun vantaggio ci prendevano per scemi. Ora sono passati due anni, le condizioni della rotta Libia-Italia non sono migliorate, le condizioni dei migranti in Italia e in Libia nemmeno e in compenso il voto degli italiani è saldamente in mano a chi all’epoca era all’opposizione. Avevamo ragione, di nuovo, e come sempre dispiace farlo notare. Link: Due anni fa il governo italiano ha ospitato un signore della guerra libico – Il Post

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.