I had a dream

Per chi non lo sapesse, in The construKction of light all’inizio di Larks’ tongues in aspic part IV doveva esserci una versione acustica di “I have a dream” con sottofondo di soundscapes. Poi la tolsero perché era una boccata d’aria fresca in un album che, a quanto pare, non doveva averne. Anche se il testo proprio aria fresca non è.
Se volete, provate ad infilarla in una playlist prima di Larks’IV (a,b,c) e I have a dream elettrica. Secondo me ha il suo perché.

Ed è un gran pezzo. Punto.

Tragedies of Kennedy’s, refugees, AIDS disease
Photos of Hiroshima, the Holocaust, and Kosovo
Tim McVeigh, Saddam Hussein, the bombing of the World Trade
Hostages in Bosnia, atrocities, South Africa,
Abortion and Kevorkian, Vietnam, napalm,
Lady Di, and Lennon died a violent crime, Columbine,
“I have a dream that one day “Rodney King, O.J.,
Symbols of our life’s and times, “One giant leap for mankind”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.