I miei dischi del 2016

Quali dischi del 2016 ho amato di più? Non è un dato facile da ricavare, spesso ascolto musica pensando sia nuova e magari ha 3-4 anni in realtà. Stando alle statistiche di Last.fm e ai miei acquisti su Discogs gli album del 2016 che ho ascoltato sono:

– Marta sui tubi: lostileostile
– Daniele Silvestri: acrobati
– Elio e le storie tese: figgatta de blanc
– Van der graaf generator: do not disturb
– Tre allegri ragazzi morti: inumani
– Niccolò Fabi: una somma di piccole cose
– PJ Harvey: the hope six demolition project
– Vale and the varlet: believer
– Esperanza Spalding: emily’s D+Evolution
– Samuele Bersani: la fortuna che abbiamo
– Kate Bush: before the dawn
– Pink Floyd: the early years
– Nick Cave and the bad seeds: skeleton tree
– Agorà: Bombook
– Radiohead: a moon shaped pool
– King Crimson : Live in Toronto 2015
– David Bowie: Blackstar

Non me la sento di consigliarli tutti. Però qualcuno sì. Eccoli qui.

[ngg_images source=”galleries” container_ids=”5″ display_type=”photocrati-nextgen_basic_thumbnails” override_thumbnail_settings=”0″ thumbnail_width=”120″ thumbnail_height=”90″ thumbnail_crop=”1″ images_per_page=”20″ number_of_columns=”0″ ajax_pagination=”0″ show_all_in_lightbox=”0″ use_imagebrowser_effect=”0″ show_slideshow_link=”1″ slideshow_link_text=”[Show slideshow]” order_by=”sortorder” order_direction=”ASC” returns=”included” maximum_entity_count=”500″]

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.