Mariah? Pariah!

Caro Steven, bisogna ammettere che questo nuovo singolo come ballatona pop per nostalgici è perfetto. Il cantato di lei, gli urletti à-la-Adele su “you’re” e “it’s” e l’effetto eco svecchiano il brano facendolo atterrare nel 2017 – pronto per eventuali classifiche – ma i tastieroni danno sicurezza a chi vuole Wilsonianaggini e atmosfere Floydiane. La melodia è banalotta ma il cambio di accordi a 1:53 insieme all’ingresso del mellotron solleva gli animi e porta attenzione. È il classico punto della canzone che ti fa alzare la testa se la stai ascoltando distrattamente. Il testo poi è una specie di Don’t give up meets Somebody that I used to know, che abbinato al crescendo finale faranno senza dubbio sciogliere gli animi sensibili dei tuoi fan.

Insomma, siamo sempre a Km di distanza dai fasti del passato ma se riuscirai a farti passare in radio al posto degli auto-plagi di Roger Waters te ne sarò grato.

Ecco il testo, per i più curiosi:

I’m tired of weakness
Tired of my feet of clay
I’m tired of days to come
I’m tired of yesterday
And all the worn-out
Things that I ever said
Now it’s much too late
The words stay in my head

So the day will begin again
Take comfort from me
It’s up to you now
You’re still here and
You’ll dig in again
That’s comfort to you
It’s up to you now
So Pariah, you’ll begin again
Take comfort from me
And I will take comfort from you

I’m tired of Facebook
Tired of my failing health
I’m tired of everyone
And that includes myself
Well being alone now
It doesn’t bother me
But not knowing if you are
Well that’s been Hell, you see

So the day will begin again
Take comfort from me
It’s up to you now
You’re still here and
You’ll dig in again
That’s comfort to you
It’s up to you now
So Pariah, you’ll begin again
Take comfort from me
It will take time

Don’t you worry
Don’t worry about a thing
’cause nothing really dies
Nothing really ends.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.