May 02, 2018 at 09:23AM

“Lui inizia a fissarmi e io, per dissimulare il disagio, guardo il quadro che, al momento, ha solo quattro quadrati asimmetrici. Per spezzare il silenzio della stanza, chiedo:
«Bello, sta facendo i semi delle carte?»
«No, sto disegnando dei cuori.»
«Ah, sì, è vero.»
«Si capisce benissimo, no?»
Vorrei dire che no, non si capisce per niente, ma sorrido e indico il riquadro più a destra, dove non sembra disegnato un cuore ma il seme di quadri.
«Certo che è un cuore, solo che è rotto.»
«Ah, ecco.»
«E un cuore rotto non sa più amare, cambia forma.»
Capisco, dico, in effetti è una cosa che a volte capita, non la forma penso, ma del non sapere più amare.
«E il tuo, – mi chiede – che forma ha il tuo?»” Link: Caregiver Whisper 23

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.