Pensiero paterno #3

Oggi pomeriggio Elia – che ha cominciato da pochi giorni a muoversi rotolando in giro per la stanza – si è infilato sotto al divano.
Non l’ha fatto per sbaglio: ha capito che fino a lì non era mai arrivato e ha cominciato a rotolare in maniera tale da finire proprio lì, sotto al bordo del divano, e poi sotto.

Una volta infilato sotto al divano – al prezzo di qualche testata – ha trovato le doghe di legno che tengono su il materasso del divano stesso e ha iniziato a giocarci.

Ecco: osservare con quale determinazione ha osservato un luogo nuovo, l’ha desiderato, l’ha raggiunto e l’ha esplorato con godimento è stato davvero emozionante. È di nuovo – come ogni giorno – un’evoluzione visibile davanti ai nostri occhi giorno per giorno. È bellissimo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.