Will to love

Scritta e incisa da solo, chitarra e voce, davanti ad un fuoco di cui si sentono i crepitii durante la canzone. Registrata su un registratore in loco, sovraincisa e mixata la notte stessa, mai più registrata perché le strofe hanno una melodia così ondivaga che Young stesso non riuscì più a riprodurle con la stessa efficacia. Uno di quei momenti come ne escono di quando in quando, perfetti così come sono. Neil ebbe la prontezza e l’arguzia di coglierne due e infilarli uno dietro l’altro nello stesso disco, questa e Like a hurricane.

Solo che Will to love non l’avevo mai sentita. Che roba.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.