Alice – il sole nella pioggia

C’è un fenomeno strano che riguarda i dischi che ascoltavo fin da piccolo: li conosco a menadito musicalmente ma non ho mai fatto caso ai testi. Di cosa parla “Cieli del nord”? Boh. E “L’era del mito”? Chi lo sa.

Riflessioni autobiografiche a parte, Il sole nella pioggia è il primo vero grande disco di Alice e insieme a Mezzogiorno sulle Alpi crea un dittico inarrivabile tra le interpreti italiane di quegli anni. Jansen, Gregory, Barbieri, Fresu e Hassel contribuiscono a creare un sound internazionale per brani di scrittura eccellente e piccole perle come le cover di Orléans e Le ragazze di osaka e Anin à gris, in dialetto friulano. C’è molto Camisasca – che è bene – e in fondo all’album un brano di Peter Hammill duettato con lo Zio in persona. Avercene di dischi così, non solo in Italia.

dav
dav

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.