Dell’infelicità dell’uomo contemporaneo

ovvero: come essere efficienti porta alla misantropia, dunque all’infelicità.

Osservazione: ci sono tante cose che voglio fare -> scopro che se voglio farle tutte mi devo organizzare -> mi organizzo -> riesco a farle -> ne provo orgoglio -> osservo chi intorno a me non si organizza -> lo odio -> sono infelice

Contro-osservazione: ci sono tante cose che voglio fare -> scopro che se voglio farle tutte mi devo organizzare -> non mi organizzo -> non combino granché -> sono infelice

“There must have been a door there in the wall, when I came in”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.