Musica Lenta

Mi piace ricordare Bill Rieflin con quello che secondo me è stato un suo precoce contributo a questi ultimi sette (!) anni di storia cremisi. Nel 2005 e 2006 Bill riunì una compagine di musicisti di prim’ordine per una missione molto particolare: improvvisare musica insieme, dal vivo e di fronte a un pubblico, cercando di Leggi di piùMusica Lenta[…]

Il paradosso dell’arte nell’epoca del suo invecchiamento precoce

Chi ha inciso un album nei mesi scorsi e lo pubblica in questi giorni si trova in una strana situazione. Da un lato quello che ha scritto è già vecchio: l’arte deve parlare del presente alle persone del presente e le canzoni scritte mesi fa parlano di altre cose, sono scritte da persone che vivevano Leggi di piùIl paradosso dell’arte nell’epoca del suo invecchiamento precoce[…]

Gli album che mi hanno fatto alzare un sopracciglio nel 2019

Siamo a fine dicembre e in giro fioccano le liste dei dischi di fine anno, com’è giusto che sia. Stavolta però c’è qualcosa di diverso dal solito: il 2019 è stato considerato un anno di ottime produzioni musicali, almeno secondo la maggior parte dei critici che ho letto. Una piena controtendenza rispetto al luogo comune che vede i critici diventare dei fossili nostalgici mano a mano che avanza la carriera.

The Trick

Domenica 27 ottobre, all’assurdo orario delle 18.30, sono stato a vedere e sentire Tony Allen e il suo sestetto. Il concerto è stato bellissimo ma ho fatto fatica a entrare nel giusto mood. La combinazione fra i ritmi afrobeat e le melodie jazzate non riusciva a entrarmi dentro, mi sentivo perennemente tirato per la giacchetta Leggi di piùThe Trick[…]

Then and now

A molti di voi questa foto non dirà niente. Peccato, perché c’è dietro una storia eccezionale. Quello nelle foto è Jamie Muir. Percussionista straordinario e incredibilmente creativo, Jamie si fece le ossa nel mondo della musica improvvisata inglese dei primi anni settanta, soprattutto con Derek Bailey e il suo giro di gente. Nel 1972 venne Leggi di piùThen and now[…]

Cassette e cassetti

Quando ero bambino avevamo in casa una quantità di musicassette etichettate “Autori vari”. Amici, colleghi o parenti dei miei genitori confezionavano queste cassette che poi finivano in macchina o nello stereo di casa. Quelle cassette erano una miniera di brani conosciuti e sconosciuti – per me allora erano tutti sconosciuti – degli anni ottanta e Leggi di piùCassette e cassetti[…]

Fear Inoculum

Quello che ho fatto con Fear Inoculum è stato prendere il disco appena uscito, infilare le cuffie e ascoltarlo tutto di fila. A sera, stanchissimo, senza testi sottomano. Non è una pratica particolarmente originale, però quanti sono i dischi per i quali mi permetto (anzi, ci permettiamo) ormai di farlo? Il risultato è stato esaltante. Leggi di piùFear Inoculum[…]

Cambio di stagione

È venerdì, su Spotify c’è la playlist delle nuove uscite. Parte un pezzo di Dutch Nazari, racconta del suo rapporto con il (relativo) successo, di come si sente, in due minuti mi trovo a pensare “cheppalle ‘sti rapper che parlano solo di sé. Sarebbe bello che trovassero un modo per raccontare anche la situazione di Leggi di piùCambio di stagione[…]