Me too

E poi – a sorpresa – arriva quel giorno in cui Robert Fripp condivide un tuo post su Facebook per dire che è d’accordo con te (sul fatto che un pezzo sia preferibile se suonato da altri e non da lui stesso!).

Chiudete l’internet, quel che c’era da fare è fatto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.