What are their names

Di tutte le canzoni di protesta – e Crosby ne ha scritte di meravigliose – questa è una delle migliori: nata come un’improvvisazione in studio insieme a pressoché tutti i musicisti più fighi del rock di allora (Neil Young, Jerry Garcia, Phil Lesh…) e sovraincisa il giorno successivo con un coro al quale presero parte Joni Mitchell, Grace Slick e Jorma Kaukonen e altri ancora.

Prima ancora di pensare a una rivoluzione, o alla fuga, o a qualsiasi altra cosa, Crosby si chiede quello che ci chiediamo tutti: cos’hanno in testa le persone che governano queste terre? Potessimo dar loro un po’ del nostro modo di vedere le cose, per far capire che c’è qualcosa di importante da ottenere, ed è importante per tutti.

I wonder who they are
The men who really run this land
And I wonder why they run it
With such a thoughtless hand.
Tell me what are their names,
And on what street do they live
I’d like to ride right over
This afternoon and give
Them a piece of my mind
About peace for mankind
Peace is not
An awful lot
To ask

Qui trovate una buona traduzione

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.