2019-09-03T21:42:07.000Z

La storia del giorno, imparata grazie ad Alex Paletta su EXTRA Radioshow

“Ci sono tante storie vere che sembrano inventate e questa sicuramente in parte è leggenda. Nella primavera del 1968 una nave era partita da Baltimora, negli USA, diretta a Rio de Janeiro in Brasile, per portare il suo carico di strumenti musicali all’Esposizione Mondiale del Suono Elettronico. Il giorno dopo la partenza il suo segnale era sparito dai radar e nessuno ne aveva avuto più notizia fino a qualche mese dopo, quando la nave (o era solo il container?) era stata ritrovata in un campo, a otto chilometri di distanza dalla costa, vicino al villaggio di Cachaço nell’isola di Sao Joao di Capo Verde. Come fosse arrivata lì era ed è un mistero, anche perché dell’equipaggio non era rimasta traccia. Dunque si era pensato che fosse arrivata dal cielo. Certo è che si trovava a migliaia di chilometri dalla destinazione prevista, dalla parte opposta dell’oceano. Il carico di pianoforti elettrici e sintetizzatori che avevano bisogno dell’elettricità per funzionare erano stati messi a disposizione nelle scuole, gli unici luoghi che ne erano provvisti. L’idea era stata di Amilcar Cabral, anti-colonialista, che aveva così fornito una manna ai ragazzini, felici di armeggiare con le tastiere e quelli più dotati di talento musicale avevano finito con l’integrarne i risultati ai ritmi locali.” Link: La Musica Cosmica di Capo Verde

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.