“The highest quality of attention we can give, is love”

In questi giorni sono a casa con il pupo in congedo COVID e sto bene. Sto con lui, lo guardo crescere, vivo. Soprattutto mi sto scoprendo paziente. Nei giorni in cui vado al lavoro invece ingrano la quinta marcia al mattino, appena arrivo in ufficio, e poi al ritorno tiro il freno a mano. Scende Leggi di più“The highest quality of attention we can give, is love”[…]

Ingordigia

Uno dei miei difetti è che mangio velocemente. Mi ingozzo, sbafo, fatico a godermi il cibo perché avendo spesso molta fame lo trangugio in grandi quantità e a grandi velocità. Prima di diventare padre ero convinto che fosse un problema, tant’è che ciclicamente escogitavo dei modi per smettere di mangiare così velocemente. Ora che sono Leggi di piùIngordigia[…]

Pensiero paterno #5

Da bambini ascoltiamo la musica con un approccio puramente sonoro, senza alcun legame con lo strumento che produce il suono. L’interpretazione della musica è svincolata dagli strumenti, che il bambino non conosce e non sa identificare. La cosa interessante è che poi crescendo questa capacità di ascolto sonoro permane nell’ascolto dei brani che si sono Leggi di piùPensiero paterno #5[…]

Pensiero paterno #4

Nasciamo percussionisti. I bambini ricavano dal suono la certezza che l’azione compiuta ha avuto una conseguenza e quindi – inevitabilmente – agiscono in modo sonoro. Sbattono le cose, le agitano, le infilano rumorosamente una nell’altra. Emettere un suono diventa quindi un fine proprio perché è il feedback immediato di un’azione che ha avuto successo, ha Leggi di piùPensiero paterno #4[…]